Il potere delle parole

Il post che oggi ti propongo tradotto gratuitamente sottolinea il grande potere delle parole e si collega direttamente alla frase che ho scelto per questo mese, che puoi leggere nella barra a destra. Le parole non sono solo flatus voci, sostiene Pavlina, hanno un enorme potere di influenzarci, quando le leggiamo o le ascoltiamo e, ci invita a riflettere l’autore, di creare conseguenze anche importanti sugli altri, quando a pronunciarle siamo noi.

Le parole sono azioni

Si dice solitamente che sono le azioni che contano, le parole non hanno tutta questa importanza.

Questo modo di pensare sarà anche diffuso ma non corrisponde al vero.

Le parole sono enormemente importanti. Le parole sono azioni e hanno un grosso peso, almeno tanto quanto qualsiasi altro tipo di azione.

Le parole influenzano le persone. Le tue parole hanno un impatto, anche quando non sarebbe questa la tua intenzione. Le parole provocano reazioni a catena. Per questo motivo portano con sé una grossa responsabilità.

Con le parole sole è possibile cambiare il corso della vita di qualcuno. È possibile influenzare una persona molto oltre le proprie intenzioni o persino quando non se ne aveva affatto l’intenzione. Anche la legge ne riconosce l’effetto. Si può andare in prigione solo per le parole che si sono scelte, se sono quelle sbagliate, anche in Paesi che garantiscono la più ampia libertà di espressione. Si può essere denunciati per le proprie parole.

Sicuramente l’intenzione che sta dietro alle parole ha la sua importanza, tuttavia quello che conta veramente sono le conseguenze che ne derivano. Con le tue parole puoi contribuire a danneggiare la salute di qualcuno, interrompere un rapporto di lavoro o una relazione, persino mettere fine a una vita.

Puoi ispirare qualcuno ad apportare cambiamenti positivi alla sua vita. Puoi alleviare lo stress di una persona. Puoi aiutare a creare una relazione sana e positiva.

È possibile ottenere questi effetti con le sole parole.

Quanti cambiamenti non sarebbero mai avvenuti se certe parole non fossero state pronunciate?

Quanti rimpianti sono causati dalle sole parole, sia dette sia non dette?

Noi ti serve un vasto pubblico perché le tue parole abbiano un impatto. Poche parole comunicate a una persona possono avere effetti inaspettati, come un cambiamento di vita.

Puoi star sicuro che le tue parole hanno già avuto influenza su qualcuno, e continueranno a farlo, in modi potenti di cui non ti accorgi minimamente.

Quanto spesso hai passato del tempo a riflettere sulle parole di qualcuno, a sua insaputa? Forse si è trattato di parole che hai letto in un libro o in un articolo. Forse è stato un commento frettoloso di un amico ad attirare la tua attenzione. Forse è stata l’ultima bugia di un politico a inquietarti.

Hai mai riferito a chi ha scritto quelle parole l’impatto che esse hanno avuto su di te?

È importante sapere se chi le ha dette potrebbe aver avuto una diversa intenzione? È possibile che le sue parole abbiano delle conseguenze che vanno al di là di quanto si proponeva?

Cambia qualcosa se la persona in questione ha dato per scontato che le parole non sono importanti?

È diverso se questa persona non ha dato altrettanto valore alle sue parole o addirittura se non si ricorda nemmeno di averle scritte o pronunciate?

Può sempre succedere che tu sia profondamente colpito da certe parole indipendentemente dall’intento o dalle aspettative di chi le ha pronunciate.

Ti invito a riflettere sul fatto che le tue parole hanno lo stesso effetto. Anche quando non ne hai intenzione, né ti aspetti che abbiano un impatto, a volte ce l’hanno. E accade molto più spesso di quanto tu lo percepisca. Le persone non vengono a dirti l’effetto che le tue parole hanno su di loro. Come tu non racconti loro di tutte le riflessioni che le loro parole hanno scatenato dentro di te, lo stesso fanno gli altri.

L’impatto delle tue parole va molto oltre le capacità che hai di vederlo o misurarlo.

Le parole sono potenti. Non sminuire né misconoscere il loro potere. Le tue parole potrebbero essere le azioni di maggior impatto di tutta la tua vita, potrebbero lasciare un segno molto più profondo a questo mondo di tutte le altre tue azioni messe insieme.

Scegli le tue parole con intelligenza, con cura e con considerazione per l’impatto nascosto che possono avere, che tu veda o non veda gli effetti tangibili di quell’impatto.

Non puoi avere il pieno controllo su come influenzi le persone, ma puoi compiere scelte migliori dando attenzione all’impatto che le tue parole possono avere. Sii consapevole del fatto che ci saranno conseguenze di cui non verrai ma a conoscenza. Scegli di dire la verità parlando con empatia.

Onora le tue parole almeno tanto quanto consideri l’impatto di altre azioni. Le tue parole sono più potenti e più cariche di influenza di quanto immagini.

É uscito il mio ultimo e-book

Prendi sonno in 30 secondi è il titolo che ho scelto per questo e-book che comprende i post in cui Steve Pavlina illustra un semplice metodo, applicabile da tutti, per addormentarsi rapidamente.

Dormire bene è importante e ancora più importante è addormentarsi subito, per sfruttare tutto il tempo a disposizione, che si tratti di svariate ore o di poche decine di minuti.

Il nostro stile di vita, infatti, è in genere frenetico e gremito di attività e spesso ci capita di togliere al sonno tempo prezioso, per dedicarlo invece ad altro, come lavoro, studio, divertimento.

Se accorciare le ore da destinare al riposo per fare altro non è sicuramente un atteggiamento sano, a maggior ragione è importante che, quando finalmente decidiamo di concederci il giusto ristoro, possiamo prendere sonno immediatamente, senza rigirarci nel letto, la notte, o sul divano, per il pisolino pomeridiano, perché non riusciamo ad addormentarci.

Il segnale che attiva lo stato di sonno proviene dal nostro cervello, che decide in modo autonomo, indipendentemente, e spesso a dispetto, dalla nostra volontà. Il lato positivo è che il cervello può essere allenato a “metterci subito a dormire”, non appena decidiamo che è il caso di farlo.

Se desideri maggiori informazioni sui formati in cui l’e-book è pubblicato e sugli store che lo hanno in vendita, a soli Eur 1,99, visita la pagina dedicata
http://www.stevepavlinainitaliano.it/i-miei-libri/prendi-sonno-in-30-secondi/

Affila la lama

La traduzione che ti propongo oggi riguarda un post citato in Aumenta la produttività, con i consigli di Steve Pavlina. Se hai letto questo e-book hai sicuramente già un’idea di che cosa tratta. In ogni caso mi auguro che la lettura ti sia utile.

“La settima regola illustrate nel libro Le sette regole per avere successo di Steve Covey è “Affila la lama.”

Covey prende a esempio un taglialegna che, dopo aver abbattuto alberi per parecchi giorni di fila, comincia a diventare sempre meno produttivo. Il continuo utilizzo dell’ascia rende la lama meno tagliente. La soluzione è riaffilarla periodicamente.

Molti non riescono tuttavia a capire esattamente in che cosa consista questo lavoro di affilatura. Se stai lavorando in eccesso e la tua produttività comincia a risentirne, il buon senso dice di prendersi una pausa, magari persino una vacanza. Questo però non è affilare la lama, è posare la lama. Quando posi una lama poco affilata per un po’ di tempo, sarà ancora poco affilata quando la riprenderai in mano.

Del resto affilare la lama è un’attività, come suggerisce l’analogia. Ecco alcune idee per affilare la lama della tua vita:

Continua la lettura di Affila la lama

Il tuo pensiero dà forma alla tua realtà – seconda parte

Foto Dmytro_R via PIxabay

Ecco la seconda parte del post di Steve Pavlina intitolato Sviluppo psichico, che ti offro tradotto gratuitamente. Se non avessi ancora letto la prima parte clicca qui

 

Le convinzioni creano la realtà

All’epoca in cui ritenevo che le capacità psichiche non esistessero, se avessi mai cercato una prova della loro esistenza non l’avrei trovata. Al contrario, spesso trovavo prove che queste cose erano impossibili.

Ma non appena cominciai a lasciare aperta la porta alla possibilità, quasi immediatamente la mia realtà cambiò per allinearsi alla nuova convinzione.

Non posso dire che probabilmente queste prove erano dappertutto ed ero io che le notavo.  Penso che non siano mai esistite nella mia realtà finché non cambiai idea e cominciai a pensare che potessero esistere.

Mi è capitato di assistere a discussioni di altre persone sulla possibilità che i fenomeni psichici esistano. Una delle due ne afferma l’esistenza, l’altra la nega. Non è mai successo che uno dei due contendenti riuscisse a convincere l’altro  della propria idea.  Le persone cambiano idea per scelta, non perché qualcuno cerca di convincerle di qualcosa. Come dice il proverbio “un uomo convinto contro la sua volontà resta della propria opinione!”  Perciò, qualunque cosa tu creda, essa è vera per te.

Continua la lettura di Il tuo pensiero dà forma alla tua realtà – seconda parte

Il tuo pensiero dà forma alla tua realtà – prima parte

la realtà riflette il tuo pensiero. Cambia il tuo pensiero e vedrai la realtà cambiare per allinearsi a quello che pensiFoto Stocksnap via Pixabay

Credere che qualcosa sia possibile o che non lo sia non è privo di conseguenze: le esperienze che riteniamo possibili, le cose che crediamo esistano, entreranno nella nostra vita. Al contrario, tutto ciò che non riteniamo possibile non farà mai parte della nostra realtà. Partendo da questo assunto, verificato nella sua vita tramite esperimenti condotti appositamente, Pavlina invita il lettore a provare a cambiare le proprie convinzioni, aprendo la mente alla possibilità che anche situazioni, cose, esperienze che finora abbiamo volontariamente escluso possano essere vere. È importante farlo perché solo così possiamo cambiare la nostra realtà: se ci convinciamo che qualcosa può essere vero la realtà stessa ce ne fornirà la dimostrazione, permettendoci di farne esperienza. È la teoria della soggettività della realtà.

Su questo sistema, che non è esagerato definire filosofico, si fonda la dottrina della Legge dell’attrazione: noi possiamo attrarre le situazioni che pensiamo siano possibili per noi, possiamo attrarre esclusivamente ciò che riteniamo possibile.

In questo post, di cui ti propongo la prima parte nella mia traduzione, intitolato orginariamente Sviluppo psichico, Pavlina illustra dettagliatamente questo ragionamento.

Continua la lettura di Il tuo pensiero dà forma alla tua realtà – prima parte