Archivi categoria: Letture gratuite

Modifica il tuo comportamento senza troppa fatica!

Quali sono i tuoi comportamenti che non ti portano vantaggi ma che, al contrario, ti ostacolano? Quante volte hai provato a smettere di fare qualcosa per riprendere dopo pochi giorni? In questo breve post, che ho tradotto per te, Pavlina ti illustra alcune tecniche molto semplici ma molto efficaci per modificare i tuoi comportamenti, condizionandoti a fare quello che per te è proficuo.

 

Esistono vari modi di condizionare il proprio comportamento. Potete metterli in pratica da soli senza necessità di ricorrere ad aiuti esterni.

1. Elimina la fonte del comportamento indesiderato

E’ l’approccio più radicale (e non sempre il più adeguato), ma può risultare veloce ed efficace quando il tempo è un criterio fondamentale o quando le altre opzioni non funzionano. Se riesci a identificare una o più fonti del comportamento indesiderato ed eliminarle, il comportamento finirà. Per esempio, se la tua tendenza a guardare troppa televisione danneggia la tua produttività, liberati del televisore.

2. Elimina i vantaggi del comportamento indesiderato

E’ una variante meno forte della precedente e spesso è più pratica. Cerca di capire perché tieni un comportamento sbagliato: qual è il vantaggio immediato?

Continua la lettura di Modifica il tuo comportamento senza troppa fatica!

I sogni lucidi e l’acero

Ph by bessi via Pixabay

Insieme ai viaggi astrali, argomento del post precedente, quella del sogno lucido è una delle esperienze su cui Pavlina fonda la sua teoria della natura soggettiva della realtà. Una realtà che non è esterna da noi, altro da noi, ma che esiste all’interno della nostra consapevolezza.  Qui di seguito ti propongo la traduzione di un post su un sogno lucido.

 

La scorsa notte, intorno alla mezzanotte, durante un pisolino di venti minuti ho fatto un sogno lucido. È il quarto sogno che faccio da quando, circa due mesi fa, ho iniziato a dormire in modo polifasico. È iniziato come un sogno normale e a un certo punto ho notato che stavo trasportando una gargolla, e la cosa mi sembrava strana.

Mi sono chiesto: “perché mai mi sto portando appresso questa gargolla? Non è normale che faccia una cosa del genere. Inoltre è molto leggera per le sue dimensioni. È possibile che stia sognando? Direi di no, tutto sembra così vero. Guarda quegli alberi e quegli edifici. Inoltre poco fa ho appena fatto una chiacchierata con Gandhi nella sua tenda e anche lui mi sembrava vero. Ma questa gargolla? Di solito non porto in giro roba del genere. Forse dovrei chiedere alla gargolla. Ma non so se parla inglese. Mi chiedo se ci sia un modo di chiederglielo nella lingua delle gargolle. C’è decisamente qualcosa di strano nella situazione. Sono assolutamente certo che questo non sia un sogno? Aspetta un attimo, mi ricordo di … mi ricordo di essermi detto che se mi mai fossi fatto quella domanda, allora era perché stavo veramente sognando. Quindi questo deve essere un sogno.”

In quel momento sono diventato lucido. Era già parecchio che stavo sognando e mi sono accorto che non mi restava molto tempo prima del momento in cui mi sarei svegliato. Avevo messo la sveglia dopo 25 minuti e mi sarebbe piaciuto avere un avatar che controllasse lo scorrere del tempo e me lo comunicasse nel sogno. Poiché nel sogno era notte, era buio, pronunciai il mio “fiat lux” e il sole sorse. Poi decisi di provare a correre veloce come il fulmine e per un po’ mi divertii così. Alla fine saltai nell’aria e volai per un po’ e quando vidi un albero che sembrava assolutamente vero decisi di andarlo a osservare più da vicino.

Continua la lettura di I sogni lucidi e l’acero

Un’introduzione ai viaggi astrali

Ph by Javier Rodriguez via Pixabay

Di esperienze astrali (o viaggi astrali o anche proiezioni astrali) Pavlina parla in svariate occasioni. L’argomento è trattato anche in La realtà soggettiva. La possibilità di viaggiare per dimensioni in cui la materia ha una consistenza diversa da quella del mondo solito permette infatti interessanti esperimenti sulle possibilità di modicare la realtà con il pensiero.

Questo è un post introduttivo sull’argomento, che puoi leggere tradotto gratuitamente.

 

Qual è il contributo della pratica dei viaggi astrali allo sviluppo personale? Vale la pena interessarsi al mondo astrale trascurando quello fisico?

Ho sentito parlare per la prima volta di proiezioni astrali nel 1994. Prima di allora ne conoscevo solo la versione fittizia rappresentata nei film e nei videogiochi. Per me le esplorazioni astrali erano una estensione naturale dei sogni lucidi, anche se si tratta di due esperienze piuttosto diverse. Fu Erin a parlarmene, lei che è una esperta sognatrice lucida e viaggiatrice astrale. Ha persino scritto un romanzo basato sulle sue esperienze astrali, anche se non è mai stato pubblicato. Inoltre ne ho letto in alcuni libri, tra cui Far Journeys (Viaggi lontani) di Robert Monroe. Se non hai mai avuto un’esperienza astrale, dubito che crederai a quello che ha scritto.

Continua la lettura di Un’introduzione ai viaggi astrali

Il denaro e la legge dell’attrazione – seconda parte

Ph by JillWellington via Pixabay

Questa è la seconda parte della traduzione del post Il Denaro e la legge dell’attrazione, che offro gratuitamente ai lettori del mio blog. Se avessi ancora letto la prima parte puoi farlo cliccando qui.

Buona lettura!

 

Sintonizzarsi con una casa da un milione di dollari

Molti anni fa Erin e io eravamo in vacanza a San Diego. All’epoca eravamo sempre senza un soldo e pieni di debiti fino al collo. Mentre giravamo in macchina per Rancho Santa Fe, un quartiere ricco con case che costavano alcuni milioni di dollari l’una, passammo davanti a un’agenzia immobiliare e mi venne l’idea di divertirci un po’. Ne parlai con Erin e acconsentì.

Entrammo nell’agenzia e con tono sicuro dissi che eravamo interessati ad acquistare una casa in quella zona, nella fascia di prezzo tra i 2 e i 4 milioni di dollari (sapevo che era un prezzo ragionevole perché avevamo controllato gli annunci sulla vetrina dell’agenzia). Avevo 25 anni.

L’agente ci salutò cordialmente e ci fece qualche domanda. Risposi onestamente che possedevo una azienda di software a Los Angeles. Poco dopo sedevamo sulla sua jaguar  in un giro a visitare le varie case in vendita in quella zona. Ci divertimmo molto a fare finta di potercele permettere, cercando di non farci scoprire. “Mmm… la pavimentazione di quel campo da tennis pare abbia bisogno di essere riparata.”

Continua la lettura di Il denaro e la legge dell’attrazione – seconda parte

Il denaro e la legge dell’attrazione – prima parte

Il titolo di questo post si riferisce a due degli argomenti più trattati da Steve Pavlina. Il denaro, a cui lui attribuisce sempre il significato di abbondanza, di opportunità, di strumento di libertà e di mezzo al servizio del bene comune; e la legge dell’attrazione, che può essere utilizzata per attrarlo nella propria vita. Non si tratta però di un processo automatico. Non basta desiderare denaro per ottenerlo.

Leggendo il post intitolato appunto Il denaro e la legge dell’attrazione, di cui qui vi propongo la prima parte tradotta gratuitamente, si capisce che è richiesto da parte nostra un cambiamento di mentalità per poterne beneficiare.

 

“Quando ho scritto che avrei iniziato a fare coaching con una tariffa di 500 dollari all’ora sapevo già che avrei avuto molte reazioni contrastanti e quindi non sono rimasto sorpreso.

Alcuni hanno affermato che è sbagliato chiedere 500 dollari all’ora perché si tratta di un prezzo troppo elevato che molti non possono permettersi e inoltre mi fa apparire particolarmente avido.

Altrettanti mi hanno messo in guarda dicendomi che, con una tariffa così bassa, avrei ricevuto una quantità eccessiva di richieste. Mi hanno domandato come mai avessi deciso di far pagare così poco. Qualcuno si è detto interessato a sfruttare la situazione e che mi avrebbe contattato per prendere appuntamento e che conosceva anche altri che sarebbero stati interessati a provare una seduta di coaching con me. Mi è stato anche chiesto se si trattava di un prezzo lancio che in seguito avrei aumentato.

Continua la lettura di Il denaro e la legge dell’attrazione – prima parte